Salone di Francoforte 2011: Seat Exeo restyling

di Riccardo Guerra Commenta

La casa automobilistica spagnola Seat svela in anticipo la nuova Exeo restyling e la nuova Exeo ST restyling, il modello di segmento D della propria gamma rinfrescato in alcuni dettagli estetici e rivisitato per quanto riguarda il listino delle motorizzazioni: l’azienda di Martorell le presenterà pubblicamente al Salone di Francoforte 2011, prima di metterle in commercio.

Si tratta, come avrete senza dubbio notato, di un restyling molto leggero (che saremmo portati a chiamare Model Year 2012): la casa automobilistica si è limitata ad intaccare soltanto lievemente la vettura, nata nel corso dell’anno 2009 sulla base della generazione B7 di Audi A4. La nuova Seat Exeo restyling non cambia molto, dunque: soltanto i fari a LED nella parte anteriore ed in quella posteriore, una nuova mascherina, nuovi cerchi in lega e nuovi rivestimenti permettono di riconoscere questo maquillage nei confronti della versione precedente.

Le novità che si celano sotto il cofano anteriore di Seat Exeo restyling e di Seat Exeo ST restyling sono anche in questo caso molto mirate e non profonde: la casa automobilistica, grazie all’introduzione del sistema Start&Stop ed all’intervento dei tecnici, che hanno lavorato sull’efficienza dei propulsori TDI 2,0 litri, è riuscita a levigare circa 7 grammi di anidride carbonica per ogni chilometro percorso ed ha potuto limitare anche i consumi complessivi dell’automobile. La nuova Seat Exeo restyling viene equipaggiata con un motore 1,8 litri TSI benzina da 120 cavalli e con un motore 2,0 litri TSI benzina da 211 cavalli (se abbinato alla trasmissione manuale a sei marce) o da 200 cavalli (se abbinato alla trasmissione automatica a variazione continua Multitronic), nonché con un motore 2,0 litri TDI diesel da 120, da 143 (quest’ultimo anche con trasmissione automatica a variazione continua Multitronic) e da 170 cavalli.

Non abbiamo notizie in merito al cambiamento del prezzi di listino, con l’arrivo della nuova versione restyling di Seat Exeo. E non siamo neppure davvero sicuri che questo lieve lifting permetterà alla vettura iberica di ottenere più ampio successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>