GP di Malesia: La pioggia minaccia la gara

di Moreno Commenta

Spettatori annoiati di Formula 1 state tranquilli. Anche la prossima gara si annuncia ricca di sorprese e non sarà un altro Gran Premio Bahrain-style con partenza e arrivo identici (problema meccanico della Red Bull di Vettel a parte): in Malesia è annunciata pioggia e sotto l’acqua le vetture di F.1 regalano sorpassi e testa-coda che esaltano gli spettatori. Secondo le previsioni meteo, infatti, per tutta la settimana sono previsti acquazzoni nelle tarde ore pomeridiane ed è molto probabile che si ripeta quanto già visto nella scorsa stagione, quando il Gran Premio si corse sotto un diluvio. Anche i bookmakers ne hanno tenuto conto nelle quotazioni del caso. Il tema meteo è diventato attuale subito dopo la prova all’Albert Park in Australia: già sull’aereo che ha portato i piloti in Malesia sono iniziate le discussioni sulle previsioni atmosferiche. Si teme che come nel 2009 la gara possa essere interrotta prima della fine (con assegnazione della metà dei punteggi previsti) a causa dell’acqua che rende impossibile guidare in pista. Attualmente in Malesia ci sono circa 40 gradi al mattino, ma prima di sera la pioggia non è un evento raro: in questa stagione per evitare di ripetere quanto già visto nel 2009, la partenza è stata anticipata, ma il pericolo pioggia è sempre in agguato. Lo scorso anno in Malesia ci fu lo spazio anche per un singolare siparietto di Kimi Raikkonen che decise di fermarsi ai box Ferrari a mangiarsi un gelato di frutta mentre fuori la pioggia impediva di riprendere la corsa: si seppe solo in seguito che la F60 non avrebbe potuto tornare in pista per un problema al Kers, ma il GP di Malesia passò alla storia come “il giorno del gelato di Kimi”. Come detto in questa stagione la partenza è stata anticipata di un’ora e il via avverrà alle 4 del pomeriggio (le 10 italiane) e questo dovrebbe impedire di finire la corsa sotto un violento acquazzone. In caso di pioggia, però, la grande favorita è sicuramente la Red Bull, seguita però dalla Ferrari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>