Intervista alla stella del momento: Mark Webber

di Sebastiano Cucè Commenta

webber78787stel666.jpg

In questi giorni il pilota della Red Bull è impegnato con i test per la preparazione della gara che verrà disputata come sempre sul tracciato di Montreal. Oltre ai test Webber è stato impegnato in una intervista speciale nella quale sono state rivoltegli le migliori congratulazioni per l’ottima stagione che sta percorrendo con la sua monoposto.

Stando in tema del prossimo GP del Canada, la prima domanda chiesta al pilota è stato se in questo circuito egli avrà la possibilità di salire sul podio. Mark ha risposto dicendo che anche in questo tracciato possono accadere degli imprevisti come sono successi a Monaco e dunque crede fortemente in un ottimo risultato, che potrebbe concretizzarsi solo con una strategia puntata sulla costanza e sull’assenza di errori.


Montreal è un circuito in cui saranno presenti incidenti e fuori pista, perché oltre alla sua particolarità è un tracciato nel quale le vetture corrono ai limiti rischiando di sbattere nel famosissimo muro, antecedente all’arrivo, nel quale in passato furono coinvolti i più grandi piloti della storia, compreso Schumacher.

In questa stagione 2008 Webber sta semplicemente brillando, infatti è reduce di ottimi posizionamenti sulla griglia di partenza e di ottime prestazioni su gara, che gli hanno permesso di raccogliere un totale di 15 punti.

Se si controlla la classifica ufficiale è facile notare che la Red Bull deve la sua posizione grazie al lavoro dell’australiano, il quale non solo è l’unico a portare punti, ma inoltre ha raggiunto nella classifica piloti lo sfortunato Heikki Kovalainen, dimostrando di essere dopo le tre vetture di vetta, ovvero BMW, Ferrari e McLaren il pilota più talentuoso del campionato.

Per Webber il segreto di quest’anno sta nel fatto che grazie all’ottimo lavoro della squadra durante i test invernali il pilota ha a disposizione una vettura affidabilissima, che gli permette di finire sempre le gare, ma ciò nonostante non nasconde il fatto che preferirebbe che la sua monoposto sia soggetta a migliori cambiamenti ed aggiornamenti vari.

Infine il pilota ha confidato di voler rimanere in futuro nel team Red Bull e dunque grazie alle sue ottime prestazioni aspetta a giorni il rinnovo del contratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>