F1, dal 2013 motori elettrici nei box

di Sebastiano Cucè Commenta


Il mondo sta cambiando e la Formula 1 non sta ferma a guardare. In questi giorni si discute moltissimo sul futuro dello sport e se già erano stati presentati gli anticipi sui motori a 4 cilindri, Adam Parr presidente della Williams ha svelato un nuovo dettaglio che potrebbe cambiare significativamente il mondo delle corse. Infatti proprio dal 2013 si vuole introdurre un motore ibrido, che permetterà alle vetture di utilizzare solo all’interno della pit lane un’alimentazione esclusivamente elettrica.

Questa è una notizia assolutamente innovativa in uno sport come la Formula 1 che ha sempre chiuso la porta in faccia alle iniziative che permettessero un avvicinamento alle esigenze ecologiche dell’ambiente.

Tante, tantissime saranno le novità che si vedranno se veramente la F1 imboccherà questa direzione nonostante i recenti scontenti di Montezemolo ed Ecclestone.

Ci sarà un KERS 4 volte più potente e i motori a 4 cilindri saranno turbo aspirati.

Stai per avere un propulsore che genera oltre 800hp da quattro cilindri. Credo che il suo suono sarà fantastico. Andremo a correre in modalità completamente elettrica nella pit-lane” ha detto Parr.

Hai tecnologia all’avanguardia, dico anche per il futuro della auto stradali, si sta procedendo per inviare un messaggio sulle condizioni ambientali e di ciò che la tecnologia può fare” conclusioni del presidente Williams.

Adesso si attenderanno le risposte degli altri protagonisti dello sport. Sicuramente la novità sarà soggetta a moltissime critiche, anche se pare che per il mercato delle auto


stradali questa particolare idea potrebbe rappresentare una perfetta opportunità per sperimentare motori che in futuro vedremo nelle nostre auto comuni, inoltre lo sport potrebbe attirare al suo interno diverse case automobilistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>