Nissan Murano, le modifiche estetiche si estendono all’America del Nord

di Riccardo Guerra Commenta

Qualcuno l’avrà notato: Nissan ha ceduto alla politica industriale mondiale ed ha inserito, all’interno del listino del SUV Nissan Murano, una scelta diesel. Un propulsore che garantisca, cioè, un’ottima presa sul mercato europeo, che, notoriamente, è ancora profondamente ed affettivamente legato a questa tipologia specifica di combustibile. Per fare ciò, il costruttore nipponico ha dovuto mettere mano al comparto estetico del grande fuoristrada di 4,86 metri di lunghezza. Vediamo perchè.

Il nuovo cuore di 2488 centimetri cubici della versione 2,5 litri dCi, che alberga sotto il cofano anteriore del SUV Nissan Murano e che eroga 190 cavalli, necessita di un flusso d’aria maggiore per un migliore raffreddamento. Questo è stato reso possibile grazie ad una pratica di rivisitazione stilistica del frontale del fuoristrada giapponese, all’interno del quale è stata rivoluzionata, con garbo, la mascherina centrale, limitata dai gruppi ottici anteriore, ma sopratutto è stata inserita una griglia d’aria, come bocca di ragguardevoli dimensioni, nella parte inferiore.

Il nuovo Nissan Murano, dunque, non è stato sottoposto affatto ad un restyling cosmetico, bensì ad una leggera passata di belletto, ove necessario: s’è fatto di necessità virtù. Et voilà: la matita che ora racconta il fuoristrada è ancora più moderna e, forse, piacevole, sebbene la struttura della vettura sia imponente ed importante.

La mascherina di nuova generazione e la fascia inferiore, rivisitata, verranno estese, a partire da ottobre, anche ad altri mercati, come quello degli Stati Uniti e quello del Canada. Non verrà esportato, nell’America del Nord, per converso, l’unità di propulsione diesel: l’unica offerta disponibile, perciò, rimarrà il motore benzina (disponibile anche in Italia) 3,5 litri V6, che eroga 256 cavalli.

Nissan Murano 2011 verrà proposto – a comunicarlo è la stessa divisione nordamericana del costruttore nipponico – in otto diversi allestimenti (situazione differente dal mercato dello Stivale) e, in occasione della rivisitazione anteriore leggera e discreta, il fabbricante di vettura ha aggiunto alla dotazione anche alcune cromie metallizzate e nuovi pneumatici in lega da 20 pollici. Non sono stati comunicati i prezzi della vettura: in Italia, il propulsore diesel viene commercializzato a 42.600 euro (allestimento Acenta) e a 44.900 euro (allestimento Tekna).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>