Nuova Ford B-MAX, sarà disponibile in Europa con SYNC e poi anche con AppLink

di Giuseppe Benevento Commenta

Nuova Ford B-MAX con SYNC al Mobile World Congress 2012 di BarcellonaCome da copione, al Mobile World Congress 2012 di Barcellona, è stata presentata la nuova Ford B-MAX di cui più volte abbiamo parlato qui su UltimoGiro. Nessuna grande novità riguardo al nuovo Multi Activity Vehicle dell’azienda di Dearborn fatta eccezione per un annuncio che riguarda le tecnologie che saranno integrate nella vettura.

Contrariamente a quanto si diceva e pensava, sarà la nuova B-MAX la prima automobile europea di casa Ford ad essere equipaggiata con il SYNC, il sistema di riconoscimento del linguaggio naturale per il controllo degli apparati di infotainment della vettura. Ma l’evento spagnolo è stata l’occasione anche per un altro annuncio.

Ford segue ormai una strada ben precisa. La strada della tecnologia utile, alla portata di tutti e che migliora la sicurezza dell’automobilista. Ecco quindi l’annuncio. Nei prossimi mesi sarà introdotto l’AppLink associato al SYNC anche nel vecchio continente.

Con il sistema SYNC e AppLink è possibile comandare con la propria voce le applicazioni di smartphone e tablet collegati all’automobile a patto che le app siano compatibili con AppLink stesso. A tal proposito Ford ha dichiarato il suo impegno nel cercare di coinvolgere quanti più sviluppatori possibili di app, iniziando da quelli più importanti, per offrire agli utenti delle proprie automobili un’esperienza di guida sempre più confortevole, completa e sicura.

A tal proposito restano però delle domande. Le maggiori piattaforme per lo sviluppo di app sono iOS (iPhone, iPad, iPod touch), Android e Windows Phone. Se per Android (piattaforma aperta) e Windows Mobile (sviluppata da Microsoft che è partner di Ford nel progetto SYNC) non ci dovrebbero essere problemi per il rilascio di app compatibili con AppLink, diversa cosa è per iOS che è una piattaforma piuttosto chiusa e controllata totalmente da Apple.

Anche gli utenti iOS potranno usufruire pienamente di questa nuova tecnologia offerta da Ford? Indagheremo e meglio e, come sempre, vi terremo informati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>