Salone di Ginevra: Maserati Granturismo

di tommasolerose Commenta

maserati.jpg

Linee tese, ispirate alla Quattroporte, realizzate dalla sapiente mano di Pininfarina; passaruota bombati, che mettono fin da subito in chiaro chi si ha di fronte.

Cerchi in lega che seguono la fantasia del tridente, giusto per non tenere mai nascosta l’anima emiliana; interni in pelle “Poltrona Frau” e Alcantara dalla pregevole fattura, perché il fortunato che compra un’auto come questa pensa anche alla comodità.

Sul frontale la Maserati GranTurismo presenta un ampia griglia concava che da origine ad una bocca gigante, che presenta orgogliosamente in segno del tridente.

I gruppi ottici si estendono fino ai passaruota, sotto i quali si trovano i cerchi in lega dal design nuovo che richiama il disegno dello stemma del tridente.

Il posteriore integra uno spoiler sul bordo superiore del cofano, i quattro terminali di scarico cromati e i fanali triangolari con tecnica LED.

Sotto l’ elegante cofano della Maserati Granturismo gli ingegnieri modenesi hanno piantato un motore con i geni della famosa sorella di Maranello, che si fregia della cosìdetta “cura S“. Il propulsore V8 con 4.244 cc è lo stesso che equipaggia l’ammiraglia Quattroporte, ma ha un surplus di 35 CV scaricati a terra da un cambio elettroattuato “MC-Shift“, con passaggi di marcia ancora più veloci.

Con 440 cavalli, 460 Nm a 4.750 giri, questo motore riesce a catapultare la GT in 5,2 secondi da 0 a 100 ed a una velocità massima di 285 orari, nonostate la massa di 1.955 kg.

La trasmissione è dotata di controllo cosiddetto auto-adattivo che adegua il tipo di cambiata allo stile di guida e alle condizioni di marcia. Il guidatore può scegliere tramite tasti sul cruscotto tra quattro differenti modalità di funzionamento: Auto normal, auto sport, bassa aderenza/auto ice e Manuale.

Tutto questo fa della nuova GT una coupè bellissima, italianissima e con prestazioni di tutto rispetto. Il capitolo meno gradevole è sempre quello di prezzi e consumi.


Secondo la scheda tecnica la Maserati GranTurismo arriva a consumare 14.3 litri su 100 chilometri. Complici il peso (quasi due tonnellate) e le dimensioni (poco meno di cinque metri di lunghezza). In condizioni reali, soprattutto con guida veloce su strade di montagna si arriva anche a 20 litri di benzina per 100 km.

114.491 euro chiede la Case del Tridente per una nuova Gran Turismo. E non finisce qui. Tra colori, cerchi ed elettronica per la comunicazione e “entertainment” la lista dei possibili optional è lunga.

Per la casa modenese la presentazione della nuova GT è un momento felice. Con l’ aiuto del nuovo coupe quest’anno la Maserati conta di consegnare più di 7000 vetture tra Quattroporte, Gran Sport e Gran Turismo.

E un’altra buona notizia: Quest’anno la Maserati ha raggiunto per la prima volta dopo l’ acquisto da parte del gruppo Fiat nell’anno 1993 il break even, il punto di pareggio. In parole povere: comincia a guadagnare soldi!

Si ringrazia l’utente LaPollon84 di Flickr per l’immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>