Sabuer consiglia una Top Car a Raikkonen

di Sebastiano Cucè 2


Peter Sauber concede il ritorno a Kimi Raikkonen, a condizione che egli guiderà una macchina veloce degna di un campione del mondo . Il pilota finlandese ha avuto delle deludenti stagioni con la Ferrari, prima del ritiro, dunque quale motivazione può spingerlo a ritornare sapendo che quest’anno la Williams ha avuto la sua peggiore prestazione in carriera?

Ha bisogno di essere motivato” ha detto lo svizzero “e Kimi sarà solo motivato se avrà una macchina superior“.

Il suo debutto in F1 avvenne nel 2001 proprio grazie a Sauber, poi ci fu il passaggio in McLaren e successivamente quello in Ferrari con la vittoria del titolo iridato, per poi concludere con il ritiro dopo la deludente stagione del 2009.

A seguito di questo è evidente che Raikkonen non è una persona priva di esperienza, perciò il pilota sa benissimo che la Williams, nelle condizioni in cui si trova, non potrà mai avere un cambiamento radicale in un inverno, per lo più senza l’ausilio dei test.


Qualcosa sicuramente cambierà, in meglio, come il presidente Adam Parr ha confermato, perché diversi sono i punti di rinnovo a Grove. Si abbandonerà il motore Cosworth con quale avvenne lo storico debutto, per passare ai motori Renault che vanno tanto di moda. L’ex progettista della McLaren Mike Coughlan sarà a disposizione del team e poi, forse l’elemento più importante, dovrebbero arrivare i soldi del Qatar.

Proprio per quest’ultimo punto, Raikkonen rappresenta la chiave, perché attraverso un suo ritorno, la Williams potrebbe riacquistare quella credibilità che nel 2011 è stata cancellata, ma è inutile nascondere che per tornare ai vertici ci vorranno diversi anni e molto impegno, richieste che la F1 ha sempre imposto.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>