Toyota e BMW unite per l’elettrica sportiva

di Marco Mancini Commenta

Di case automobilistiche che uniscono le proprie forze per creare un’auto con i fiocchi ne abbiamo viste tante, ma spesso si trattava di case medie che insieme diventavano una potenza. Ma cosa accade quando ad unirsi sono due colossi?

Toyota Bmw unite elettrica sportiva

Lo sapremo probabilmente nel 2014 quando uscirà sul mercato una nuova auto sportiva nata dalla collaborazione tra Toyota e BMW. Un’auto sportiva che avrà un motore elettrico di nuovissima generazione, una generazione che oggi ancora non abbiamo potuto ammirare.

Ma di cosa si tratta di preciso? Ancora le due case automobilistiche mantengono il più stretto riserbo, tanto che l’annuncio ufficiale dato soltanto ieri da Norbert Reithofer, CEO di BMW, e Akio Toyoda, presidente di Toyota, in realtà parlava di un accordo che risale a tre mesi fa. L’intenzione è chiara e cioè sbaragliare la concorrenza sul mercato dell’auto elettrica. Per poter unire le prestazioni di un modello sportivo ad un motore elettrico, pulito ma poco performante, si sta studiando una tecnologia innovativa, quelle delle celle a combustibile, che oggi è nota ad esempio nel campo della produzione energetica, ma poco usata perché costosa.

toyoda reithoferDICHIARAZIONI D’INTENTI – Se queste due case uniscono le loro forze però, è evidente che si può sicuramente trovare una soluzione che ne abbassi il prezzo. Anche l’architettura sarà condivisa, così come i materiali super-leggeri di ultima generazione.

Vogliamo rafforzare la nostra posizione di leader nelle tecnologie sostenibili di domani, e Toyota e Bmw hanno la stessa visione strategica dello sviluppo sostenibile per la futura mobilità individuale. Lavorando insieme possiamo creare le condizioni per far sì che entrambe le società siano leader in termini di innovazione e sostenibilità nei rispettivi segmenti. Toyota è forte sia nella tecnologia ecologica ibrida sia in quella a celle a combustibile. Mentre la forza della Bmw sta nello sviluppo di auto sportive. Siamo pieni di aspettative al pensiero di ciò che potrà emergere da questa collaborazione

hanno dichiarato i due presidenti. A dir la verità l’anno 2014 è più che altro un’ipotesi visto che siamo ancora in fase di progettazione e ci vorrà tempo. Per allora sarà uscita un’altra auto nata dalla collaborazione tra le due case automobilistiche che però avrà motorizzazione diesel ad alta efficienza, quindi non è escluso che l’elettrica scali di un altro anno.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>