Toyota Prius, le ultime novità sulla prossime generazione

di Gtuzzi Commenta

I colleghi britannici di Auto Express hanno parlato a fondo, negli ultimi giorni, della possibilità che gli ingegneri del marchio Toyota stiano pensando ad introdurre un’importante novità all’interno della prossima generazione di Toyota Prius.

toyota prius nuova generazione trazione integrale
Stiamo parlando del fatto che la nuova generazione della Prius potrebbe contare sulla presenza della trazione integrale: si tratta di una scelta a cui gli ingegneri stanno pensando già da un po’ e che potrebbe davvero arrivare sulla quarta generazione di questa interessante vettura.

toyota prius nuova generazione trazione integrale

MODIFICHE AL MOTORE DA 1,8 LITRI

Sulla generazione della Prius che troviamo attualmente sul mercato, c’è la spinta di un motore da quattro cilindri da 1,8 litri, che subirà notevoli e numerose modifiche in ottica della prossima generazione, dal momento che verrà affiancato diversamente dal propulsore elettrico, con quest’ultimo che verrà reso decisamente più compatto, ma anche più potente e in grado di fornire delle prestazioni migliori.
Per quanto riguarda i consumi e le emissioni di sostanze nocive nell’ambiente circostante, è importante evidenziare come la nuova generazione della Prius dovrebbe essere in grado di diminuirli in modo considerevole in confronto a quelli della generazione attualmente presente sul mercato.
Infatti, le prime indiscrezioni parlano già di consumi pari a tre litri di benzina (circa) ogni 100 chilometri percorsi e solo 70 grammi di CO2 rilasciati nell’ambiente al chilometro.

ARRIVERA’ LA TRAZIONE INTEGRALE

Sempre in base ai rumors ed alle informazioni che sono state rilasciate da parte di Auto Express, la nuova generazione della Toyota Prius potrà contare sulla trazione integrale, per merito delle ruote posteriore che verranno mosse dal propulsore elettrico.
La nuova generazione di Toyota Prius dovrebbe, infine, mantenere il proprio gruppo di batterie al nichel e, con ogni probabilità, non ci sarà il tanto atteso passaggio alla tecnologia che sfrutta, al contrario, gli ioni di litio. Infatti, secondo le informazioni rilasciate da Auto Express, pare che gli ingegneri del marchio asiatico abbiano intenzione di puntare sul nichel, in quanto è in grado di garantire un maggiore recupero di energia elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>