Toyota, ritiro auto: il Congresso USA vuole spiegazioni

di Andrea Guida Commenta

Il ritiro auto Toyota più grave di tutti i tempi non poteva passare di certo inosservato agli occhi dei potenti della Terra. Ecco allora che Akio Toyoda, attuale CEO e nipote del fondatore di Toyota, è stato invitato dal Congresso USA a dare spiegazioni sull’accaduto mercoledì prossimo.

Allo stato attuale delle cose, il ritiro auto Toyota ha visto la bellezza di 8 milioni e mezzo di veicoli richiamati in tutto il mondo. Tutta colpa di alcuni difetti nella gestione dell’apparato frenante delle auto, che nei futuri modelli della casa nipponica è stato prontamente sostituito.

Troppo tardi? Secondo molti sì, ma sarà Toyoda a chiarirci presto le idee e rasserenare i nostri animi. Almeno si spera, visto che nessuno sa ancora se il ritiro auto Toyota è finito o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>