Tutor e Sorpassometro, i due strumenti a cui fare attenzione durante il viaggio, per evitare sanzioni e perdita dei punti sulla patente

di Moreno 1

Ferragosto è arrivato e ovviamente quasi tutti gli italiani lo festeggeranno nei luoghi di vacanza, ma gli automobilisti dovranno fare molta attenzione a non farsi prendere dalla troppa euforia, e guidare con prudenza e raziocinio. Prima si temevano molto gli autovelox, ma siamo nell’era del navigatore satellitare che ci dice tutto quando ci si mette in viaggio e quindi anche la tabella più vicina, basta quindi fare un po’ di attenzione nel dosare la velocità e si evitano le multe, ma attenzione non sempre è così. Da qualche  anno c’è invece il Tutor, un apparecchio che funziona come un vigile urbano e ti becca se vai sopra i 130 km orari, anche se freni alla distanza.  L’ultima novità per stabilire la disciplina autostradale è il sorpasso metro, un apparecchio  che in caso di sorpasso irregolare, agisce come le telecamere del Grande Fratello, e invia a casa una multa di 74 euro (con la decurtazione di  tre punti) nei casi meno gravi. Ma se il sorpasso  avviene nei pressi di una  curva o su un dosso, il prezzo da pagare è di a 150 euro, sospensione della patente da uno a tre mesi, e la penalità di 10 punti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>