Hyundai, al Salone di Detroit 2012 la nuova Veloster Turbo

di Riccardo Guerra 1

La casa automobilistica sudcoreana Hyundai usa il palcoscenico del Salone di Detroit 2012 per presentare a tutto il mondo la nuova Veloster Turbo, equipaggiata con il nuovissimo propulsore sovralimentato 1,6 litri benzina ad iniezione diretta del carburante. La vettura sarà su strada nel Vecchio Continente e nel Nuovo Continente già prima della fine dell’anno corrente: rappresenta un’alternativa a Golf GTI, anche se meno Premium e molto più originale dal punto di vista estetico. Quali caratteristiche ha la nuova Hyundai Veloster Turbo? Per ora i dettagli non sono molto abbondanti: scusateci la scarsezza di informazioni, a cui metteremo rimedio non appena il brand divulgherà un comunicato stampa.

La nuova Hyundai Veloster Turbo, innanzitutto, viene contraddistinta da un design lievemente più piccante della sorella aspirata: nella parte frontale spicca una nuova mascherina centrale ed una nuova fascia paraurti, mentre nella parte posteriore è ben visibile il nuovo diffusore che ingloba i due terminali di scarico. Lateralmente, la nuova versione Turbo di Veloster viene dotata di nuove appendici aerodinamiche più marcate, che contribuiscono a rendere la carrozzeria ancora più muscolosa. All’interno dello spazio abitativo si possono intravedere i nuovi sedili sportivi, sintomo che anche l’abitacolo della vettura è stato rivisitato per dare all’atmosfera un sapore più energico e deciso.

La nuova Hyundai Veloster Turbo viene equipaggiata, come abbiamo già indicato, con il nuovissimo propulsore 1,6 litri benzina con turbocompressore twin-scroll: il cuore a quattro cilindri della vettura genera 204 cavalli e 265 Nm di coppia (rispettivamente a 6.000 giri/minuto e da 1.750 giri/minuto) e viene gestito da una trasmissione a sei marce manuale (disponibile anche un cambio automatico a sei marce con funzione sequenziale). La nuova Hyundai Veloster Turbo pesa 1.270 chilogrammi circa.

La nuova versione sportiva sovralimentata di Hyundai Veloster sarà capace di raggiungere i cento chilometri orari da ferma in meno di 9 secondi e sarà capace di superare i 200 chilometri orari.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>