24 ore di Le Mans, Audi avanti nella prima sessione

di Marco Mancini Commenta

Si è appena conclusa la prima sessione di qualificazione per la 24 ore di Le Mans. Una sessione che ha visto il dominio delle Audi, ed anche se partono favorite, se non è detto che lo stesso risultato si debba avere anche in gara.

24 ore di le mans audi prima sessione

La sessione infatti è stata condizionata dalle bassissime temperature, sui 12 gradi circa, che hanno modificato l’usura dei pneumatici che sono la vera incognita della gara. Le gomme infatti non entravano in temperatura e così molte auto sono andate più lente di quanto non è previsto per il week-end.

LOTTA AUDI-TOYOTA – La classifica finale della prima sessione racconta di un predominio dell’Audi. Con la n.1 Lotterer ha ottenuto il miglior tempo, strappandolo al suo compagno e campione in carica Kristensen che ha mantenuto la vetta per quasi tutto il tempo. Questa prima sessione è stata caratterizzata dalla lotta tra le Audi e le Toyota che si sono scambiate in continuazione le posizioni dalla seconda alla quinta, anche se il predominio della casa tedesca non è mai stato messo in discussione.

nissan deltawingESORDIO DELLA DELTAWING – E le italiane? In questa categoria doveva gareggiare anche la Ferrari Af Corse n.51 e tra i piloti al volante c’era anche l’ex Formula Uno Giancarlo Fisichella, ma nell’ultimo turno di prove libere un incidente ha danneggiato pesantemente l’auto che così non ha potuto prendere il via in questa sessione. In pista c’era anche la famosa Nissan Deltawing, il prototipo simile alla Bat Mobile, che ha fatto registrare il ventottesimo tempo. Non male per essere un’auto sperimentale, anche se la sua “partita” si gioca sul terreno dei consumi. Per conoscere questo risultato però bisognerà attendere i prossimi giorni. La seconda sessione ci sarà questa sera alle 19:00.

Risultati prima sessione di qualifica 24 Ore di Le Mans:

1  1 Audi R18 E-Tron Lotterer-Fassler-Treluyer 3’25″453

2  2 Audi R18 E-Tron McNish-Capello-Kristensen 3’26″536

3  3 Audi R18 Ultra Gené-Dumas-Duval 3’26″694

4  7 Toyota TS 030 Wurz-Lapierre-Makajima 3’27″191

5  4 Audi R18 Ultra Jarvis-M./M. Rockenfeller 3’27″554

6  8 Toyota TS 030 Davidson-Buemi-Sarrazin 3’28″295

7  21 HPD-Honda Leventis-Watts-Kane 3’32″750

8  13 Lola-Toyota Belicchi-Primat-Bleekemolen 3’33″140

9  12 Lola-Toyota Prost-Jani-Heidfeld 3’33″211

10  17 Dome-Judd Minassian-Ara-Bourdais 3’34″716

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>