Aston Martin Rapide S, ecco le prime foto spia

di Gtuzzi Commenta

Aston Martin Rapide è uno dei modelli a quattro porte di auto di lusso dalla potenza maggiore presenti sull’intero mercato internazionale.

aston martin rapide s foto spia
Senza ombra di dubbio, però, il marchio britannico deve fare i conti con l’arrivo della concorrenza, che si fa sempre più spietata.
Non dobbiamo dimenticare che l’ultima generazione era spinta da un motore da 470 cavalli, che sembrano adesso nulla in confronto ai 500 che garantiscono le più importanti concorrenti. Ad ogni modo, proprio per tale ragione, i tecnici di Gaydon hanno preso la decisione di modificare ed aggiornare questa vettura.

aston martin rapide s foto spiaNUOVO PROPULSORE. Negli ultimi tempi un prototipo di questa nuova ammiraglia del marchio inglese è stato spiato al Ring: stiamo parlando certamente di una variante dalla potenza superiore in confronto al motore V12 da 6 litri installato sull’ultima generazione.
Dopo aver presentato in via ufficiale la nuova Vanquish, adesso Aston Martin potrebbe proprio puntare forte su questo nuovo motore in modo tale da aumentare la potenza della Rapide. Per il momento, tuttavia, si tratta ancora di indiscrezioni che non sono state confermate, ma ci sono elevate possibilità che la potenza massima del motore che spingerà la nuova versione della Rapide arrivi fino ad una potenza complessiva pari a 510 cavalli.

PREZZO DI CIRCA 240 MILA EURO. Ovviamente, l’aggiornamento non riguarderà solo ed esclusivamente la parte meccanica, ma si estenderà anche ad altri dettagli, come i freni in carboceramica e le sospensioni dinamiche. Anche sotto il profilo estetico ci sarà qualche modifica, con l’introduzione di alcuni cambiamenti che riguarderanno la parte frontale e quella posteriore della vettura: infatti, i paraurti dovrebbero essere collocati in una posizione più bassa, mentre l’aggiornamento dovrebbe riguarda anche il design aerodinamico e i fari.
La nuova Aston Martin Rapide S dovrebbe fare il suo esordio già al termine di quest’anno, con un prezzo aumentato di circa 40-50 mila euro in confronto alla versione tradizionale, per un costo complessivo pari a circa 240.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>