Il Brexit inciderà anche sulla F1

di Alba D'Alberto Commenta

La F1 sarà influenzata dal Brexit, questo ha detto Ecclestone che prevede una riorganizzazione dei gran premi per i prossimi anni con l’esclusione di una o due tappe in Europa. Una notizia che mette di nuovo in allerta anche l’Italia. 

Il patron della Fom è soddisfatto dell’esito del referendum e ai microfoni della Reuters è molto chiaro:

“Ho sempre sostenuto questa iniziativa. Credo che sia la soluzione migliore e che ci dobbiamo governare da soli. Se hai qualcosa di buono da vendere e si tratta di un buon prodotto offerto al giusto prezzo, la gente lo acquisterà siano cinesi, italiani o tedeschi”.

monza

Al di là delle manifestazioni d’entusiasmo bisogna capire cosa ne sarà dell’Italia, che ha già un GP in bilico e cosa ne sarà della F1 in Europa. A mettere un po’ di benzina sul fuoco ci ha pensato sempre Ecclestone che aveva detto di essere favorevole alla Brexit e aveva anche annunciato alla RBC russa, dopo che l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea si sarebbero dovute rivedere alcune cose nella F1:

“il prossimo calendario della Formula 1 perderà uno o due appuntamenti europei. Non posso dire quali ma i nuovi Paesi che entreranno non saranno europei. La F.1 d’altronde non è un Europeo ma un Mondiale”.

Un annuncio che arriva subito dopo un’altra dichiarazione di Ecclestone relativa alla riduzione degli appuntamenti del campionato di formula 1 che dovrebbe passare da 21 a 18 GP. Ed è qui che s’inserisce la paura italiana perchè ci sono delle gare a rischio, prima tra tutte Monza, che non ha ancora firmato il rinnovo contrattuale e la Germania. In Italia il presidente dell’Aci Sticchi Damiani si è dimostrato ottimista e vorrebbe mettersi al riparo da critiche e ripensamenti durante l’estate. Per quanto riguarda la Germania i punti sono due: Nurburgring che ha già rinunciato al 2017 ed Hockenheim che almeno nel 2016 ha detto di non avere risorse da destinare alle gare automobilistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>