Chrysler 300, l’abitacolo della berlina (immagini ufficiali)

di Riccardo Guerra Commenta

Prosegue l’assalto mediatico della casa automobilistica statunitense Chrysler, che sta ufficialmente mostrando la nuova 300 a destra e a manca: la berlina di segmento F sarà presentata al Salone di Detroit 2011 (10-24 gennaio), tra meno di un mese, in Nord America. Una nuova galleria, più recente rispetto a quella che vi abbiamo proposto ieri, racconta dettagliatamente quale sia l’evoluzione dell’abitacolo, che viene investito della stessa maturità della restante parte dell’automobile: la commercializzazione, negli Stati Uniti, della nuova Chrysler 300 avverrà nei primi mesi dell’anno prossimo (entro aprile, dicono): la berlina sarà prodotta in Ontario (Canada), nello stabilimento di Brampton del Gruppo Chrysler.

Sovrasta ogni altra cosa, all’interno della nuova Chrysler 300, lo schermo touch-screen da 8,4 pollici, attraverso il quale è possibile gestire il sistema di infotainment dell’automobile, denominato Uconnect Touch e proposto di serie per qualsiasi motorizzazione. Non è da meno, tuttavia, il molto più discreto orologio analogico, di forma trapezoidale (con angoli smussati), circondato da un bordo di colore alluminio, che assicura all’abitacolo della nuova Chrysler 300 una raffinatezza quasi estranea. Meno piacevoli, forse meno eleganti, i comandi del climatizzatore automatico bizona, posti in una zona più bassa della consolle verticale, ma collegati direttamente con lo schermo multifunzionale (e vogliamo parlare del tasto d’emergenza degli indicatori di direzione, di piccole dimensioni, quasi lasciato in balia di altri pulsanti?! Non parliamone).

Il blu acceso che illumina la strumentazione potrebbe sovraccaricare il cockpit della nuova Chrysler 300, già composto da due elementi circolari che contengono, a loro volta, altri due più piccoli indicatori, in uno strano gioco di scatole cinesi. Il comunicato ufficiale della casa automobilistica statunitense ci informa che la nuova Chrysler 300 viene dotata di inserti decorativi in vero legno, di rivestimento in raffinata pelle Nappa (riscaldata e ventilata) e di LED per l’illuminazione di tutto l’ambiente interno. Non dice, tuttavia, che il tunnel centrale potrebbe disturbare il passeggero di mezzo della seconda fila di sedili, che dunque diventa confortevole, con certezza, soltanto per due persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>