Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro

di Giuseppe Benevento Commenta

Dopo la DS5 e la DS3 Cabrio, grazie a Citroën Italia abbiamo avuto modo di provare anche la DS che mancava all’appello dei nostri test drive. Parliamo ovviamente della Citroën DS4. La versione che ci è stata messa a disposizione è la Just Matt color grigio opaco con cerchi in lega da 18” Brisbane color nero brillante che offrono un meraviglioso distacco cromatico con il resto della vettura.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 08 - UltimoGiro.com
Sotto il cofano un motore 2.0 HDI 1997cc da 163cv con cambio automatico a 6 rapporti che insieme offrono i soliti consumi contenuti che abbiamo sempre potuto apprezzare con le vetture della casa francese. Il tutto unito ad allestimenti interni di fascia premium e dal design accattivante e per nulla scontato che contraddistinguono l’ormai tipica linea delle vetture con il logo DS.

La Citroën DS4 è la naturale evoluzione della C4. Chi conosce la C4 (ne possediamo una) noterà subito tanti piccoli dettagli che la DS4 ha ereditato, ma non per questo si tratta della stessa vettura. Le DS sono, infatti, delle vetture a sé e non delle semplici rivisitazioni premium delle versioni “C”.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 11 - UltimoGiro.com
La caratteristica principale della DS 4 che colpisce, dopo motore e consumi, è sicuramente la selleria. In pelle Club HABANA, intrecciata, morbida e comoda. Difficilmente abbiamo trovato una selleria più comoda e accattivante. Comodità altissima per conducente e passeggero al suo fianco. Ancora comoda per gli ospiti in seconda linea se però si tratta di soli due ospiti. La vettura è infatti omologata per cinque, ma proprio in cinque è emerso dalla nostra prova che i tre ospiti sul sedile posteriore, seppur di corporatura normale, viaggiano stretti.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 14 - UltimoGiro.com
Restando sul sedile posteriore si notano le uniche pecche di questa vettura. Comodità praticamente annullata se si è in tre, è impossibile aprire i finestrini posteriore. La scelta di Citroën, a nostro avviso discutibile per non dire inaccettabile, crea frustrazione nei passeggeri che si accomodano sul sedile posteriore. Specie in calde giornate estive come quelle in cui abbiamo testato la vettura. L’unica soluzione è usare il climatizzatore che però, non essendo trizona, ma solo bizona, deve essere impostato a temperature basse e velocità della ventola elevata generando fastidio a causa del troppo freddo a chi è seduto in prima linea.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 09 - UltimoGiro.com
Chiusa questa parentesi, non si possono che spendere parole positive per la Citroën DS4. Linee accattivanti (bellissimi i cerchi in lega da 18”), tenuta di strada superiore a quella della sorella minore C4, scelta dei colori disponibili fatta con cura dalla casa francese che permette alla propria clientela di vedere una vettura sempre accattivante. Interessante il bagagliaio che offre tutto lo spazio necessario per grandi trolley o valigie e permette a chi sceglie questa vetture di non porsi grandi limiti per andare in vacanza.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 12 - UltimoGiro.com
Ricca la dotazione tecnologia. Si va dall’Intelligente Traction Control che analizza costantemente lo stato del manto stradale adattando la trazione delle ruote e offrendo così anche una migliore aderenza. Si continua con l’Hill Assist, il sistema che aiuta durante le partenze in salita, e, per restare in tema freni, il freno di stazionamento elettrico automatico. Servizi di assistenza a bordo come il regolatore/limitatore di velocità, i sensori pioggia/luci e la chiamata d’emergenza localizzata. E, ancora, radio CD con USB, comandi al volante, Bluetooth, sensori di parcheggio per concludere con il navigatore integrato (preciso e veloce nell’agganciare il segnale). Insomma, la Citroën DS4 è davvero all inclusive.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 17 - UltimoGiro.com
Parliamo di una vettura con motore diesel e, tutto sommato, non abbiamo rilevato vibrazioni eccessive. Nella norma per il tipo di motore. Purtroppo l’assenza di un sistema start-stop sul modello provato tende a far avvertire le seppur leggere vibrazioni nel traffico. Restando nel traffico cittadino, dobbiamo promuovere la DS4. Non soffre in caso di inversioni a U, manovra in cui vince nel confronto con vetture ben più piccole e che ci si immaginerebbe create proprio per la città.

Citroën DS4, il test drive di UltimoGiro 04 - UltimoGiro.com
Prezzo del modello provato: € 36.000 circa. Tanti? Forse, ma bisogna ricordare che si tratta di una vettura con davvero ogni tipo di dotazione immaginabile o quasi. Per capire a pieno i pregi di questa vettura è bene provarla. Farlo è semplice. Basta richiedere un test drive sul sito Citroën. Buona prova a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>