Discolor, sistema intelligente per verificare lo stato di usura degli pneumatici

di Gtuzzi Commenta

Ogni pneumatico può contare su una spia che fa da indicatore per quanto riguarda il livello di usura: la complicazione più importante è rappresentata dal fatto di sapere interpretare nel migliore dei modi tale dato.

discolor controllo usura pneumatici
Negli ultimi giorni, però, è rimbalzata sul web una nuova idea che riguarda proprio questo aspetto della “vita” di un automobile: infatti, Gao Fenglin e Zhou Buyi hanno tolto i veli ad un prototipo davvero molto interessante, realizzato appositamente per un’applicazione automobilistica. I due inventori hanno svelato uno pneumatico in cui l’usura viene indicata mediante un dispositivo intelligente che si caratterizza per garantire un’estrema chiarezza, in modo tale da rendere più semplice il controllo ai consumatori.

discolor controllo usura pneumatici

SEGNALAZIONE USURA TRAMITE COLORI SULLA GOMMA

Questo nuovo pneumatico Discolor può contare su delle strisce che prevedono tutta una serie di colori luminosi, che sono stati collocati in profondità, proprio al di sotto del rivestimento esterno della gomma. Maggiori sono le occasioni in cui lo pneumatico viene sfruttato e maggiori saranno anche le strisce che si avvicinano al terreno. Nel momento in cui tale strisce perdono il loro colore e non sono più visibili, allora significa che lo pneumatico sta raggiungendo un livello di usura estremo ed è necessario recarsi dal proprio gommista per cambiarlo.

PRONTO ALLA PRODUZIONE IN GRANDE SERIE?

In realtà, questo dispositivo intelligente non rappresenta una vera e propria rivoluzione in questo particolare settore del mondo delle quattro ruote, anche per via del fatto che, nel corso degli ultimi anni, è stato presentato un gran numero di prototipi che appartengono a questa tipologia di dispositivi, in grado di permettere con maggiore semplicità il livello di usura degli pneumatici. Il progetto di tenere sotto controllo questo aspetto della sicurezza delle auto, però, sta diventando sempre più realtà, anche grazie al grande lavoro che è stato svolto da Gao Fenglin e Zhou Buyi. Con ogni probabilità, questa nuova idea potrebbe concretizzarsi fino alla produzione in serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>