Formula 1, la rivelazione di Webber: “Ho guidato con spalla fratturata le ultime 4 gare”

di Moreno Commenta

Prima del Gp del Giappone sono caduto dalla bici e mi sono rotto la spalla’‘. Questa la dichiarazione di Mark Webber che ha dunque guidato con una spalla fratturata le ultime 4 gare del Mondiale 2010. Il pilota australiano della Red Bull, in lotta fino all’ultimo per il titolo iridato vinto poi proprio dal suo compagno di scuderia Sebastian Vettel, si e’ procurato la grave lesione al seguito di una rovinosa caduta dalla bicicletta. Questo, almeno, e’ scritto nel libro Up Front – 2010, A Season To Remember’ che Mark Webber ha appena pubblicato in patria in Australia. Il driver, non avrebbe però informato i vertici della scuderia e avrebbe confidato l’accaduto solo al suo fisioterapista Roger Cleary e al responsabile medico del circus, Gary Hartstein. Webber infatti, si sarebbe infortunato proprio nel momento clou della stagione, quando era al comando della classifica iridata con 11 punti di vantaggio sul ferrarista Fernando Alonso e con 21 sul compagno di squadra Vettel. I sogni iridati del canguro sono invece evaporati anche a causa dell’incidente ciclistico. Durante una semplice passeggiata in mountain-bike con un amico, l’australiano e’ finito rovinosamente a terra. ”All’improvviso -racconta Webber lui e’ caduto davanti a me. Non potevo andare da nessuna parte. Ho riportato la frattura della spalla destra, che in gergo viene definita la frattura dello sciatore”. Per sopportare il forte dolore, il pilota si e’ sottoposto ad alcune infiltrazioni prima dei Gp di Giappone e Corea del Sud. La frattura della spalla non e’ però una novita’ assoluta nella cartella clinica del pilota. Nel novembre 2008, in Tasmania, Webber fu investito da un’auto sempre mentre si allenava in bicicletta. Riporto’ la frattura della gamba destra e quella della spalla: anche in quel caso, secondo la Bbc, non informo’ la sua squadra in maniera completa. La Red Bull, a quanto pare, ebbe solo notizie relative alla gamba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>