Formula 1, tutti mirano al successo in Malesia

di Moreno Commenta

Per il secondo appuntamento del Mondiale di F1, il Circus si sposterà in Malesia: la gara d’esordio in Australia ha visto come protagonista assoluto ancora una volta Sebastian Vettel, confermando così la forza della Red Bull, mentre ha lasciato più di qualche punto interrogativo sul potenziale della Ferrari, che a Melbourne ha visto Alonso (4°) mentre Massa si è dovuto accontentare del settimo posto. Da Sepang dunque, arriveranno ulteriori indicazioni sulle reali forze in campo, e intanto tutti gli avversari della Scuderia di Maranello si preparano a dare battaglia. Tutti infatti, si mostrano ottimisti.

SEBASTIAN VETTEL – “La Malaysia è il primo reale circuito dove andiamo, l’Australia è un circuito semi-strada. Fa caldo e piove ogni giorno, ma la questione è quando e quanto. Sarà abbastanza impegnativo. Abbiamo un buon ricordo due anni fa, abbiamo faticato a ripeterci lo scorso anno, ma andremo lì per provarci di nuovo. La pista mi piace e ho ottenuto alcuni buoni punti in passato. Generalmente le gare d’oltremare sono speciali, si va un paio di giorni prima del solito”.

MARK WEBBER – “La Malesia è un circuito sensazionale. Si prevede sempre una gara interessante, soprattutto per il tempo. E ‘una grande sfida per il pilota e dovremo scegliere le gomme adatte. Abbiamo avuto un sacco di informazioni dalla prima gara e ci aspettiamo buone cose dalla nostra macchina. Io credo che sarà una gara interessante con l’ala posteriore a causa di lunghi rettilinei“.

MICHAEL SCHUMACHER – “Consideriamo la Malaysia come uno dei Gp di casa nostra, ovviamente, ci dà una grande spinta il fatto di andare lì e avere il sostegno della Petronas e la gente malese. La pista si è bella perché ti dà una grande varietà di possibilità in ogni giro. Mi è sempre piaciuto guidare lì, e non vedo l’ora di farlo di nuovo. Non c’è assolutamente alcun dubbio che vogliamo fare meglio che nella gara di apertura, che è stata una delusione per tutti noi. Lo stato d’animo all’interno del team è positivo, mi aspetto un weekend migliore“.

LEWIS HAMILTON – “Sepang è una pista che mi piace molto. È grande, ampia e veloce con alcune curve molto impegnative ad alta velocità. Dopo il ritmo che abbiamo dimostrato a Melbourne, credo che possiamo fare un’altra buona gara in Malesia. Albert Park è una bella pista, ma in un circuito come quello di Sepang  le differenze tra le vetture inizieranno a diventare più chiare. Non vedo l’ora di usare il Kers e il Drs“.

JENSON BUTTON – “Monteremo le stesse  mescola dura e morbida, in Malesia come in Australia. A differenza di Melbourne, Sepang sarà molto più calda con temperature di pista molto elevate, forse addirittura attorno ai 45 gradi. Mentre l’Albert Park ha una superficie molto liscia, il circuito del GP della Malesia presenta un asfalto abrasivo che avrà un notevole impatto sia sulle gomme anteriori che sulle posteriori. Inoltre, a Sepang le gomme devono avere un’ottima tenuta ad alte velocità. Questi sono tutti fattori che renderanno più complicata la gestione delle gomme in pista per cui credo che avremo un maggiore degrado ed un maggior numero di pitstop“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>