Hamilton alla Lotus, una soluzione alla crisi McLaren

di Sebastiano Cucè 1

Il quotidiano britannico Daily Mail non ha perso tempo. Confermato Webber alla Red Bull ha ipotizzato la Lotus come riferimento al quale il pilota McLaren potrebbe rivolgersi per il suo futuro.
hamilton alla lotus una soluzione alla crisi mclaren
Il dopo Silverstone ha confermato la depressione del team inglese e spetta a Whitmarsh riportare armonia nella propria squadra prima che la pazienza dei due campioni del mondo si esaurisca.


hamilton mclaren
FUTURO HAMILTON – La Red Bull ha già deciso e chiuso le porte. Alla Ferrari c’è Alonso, una convivenza già sperimentata e licenziata, mentre alla Mercedes tutti aspettano le intenzioni di Michael Schumacher. Tra i top team è rimasta solo la Lotus, ma allora è fattibile un passaggio di Hamilton da Woking a Enstone?

Lewis non sta vivendo bene questo 2012, la sua squadra ha causato parecchi errori quest’anno che gli sono costate diverse vittorie e podi. Ciò che è peggio è il fatto che adesso la macchina non è più competitiva come ad inizio stagione e il divario tra Alonso ed Hamilton nella classifica piloti è giunto a 37 punti.

Hamilton potrebbe aprire dei colloqui con la Lotus, ma sicuramente non è la soluzione ai suoi problemi. Più che altro questo gli potrebbe permettere un ruolo più incisivo in vista dei negoziati con la McLaren. La Lotus, che l’anno scorso si chiamava Renault, è attualmente un top team, ha intenzione di tornare a lottare per il titolo dal 2014, ma non ha le stesse risorse delle McLaren, ne tanto meno la continuità di garantire ai suoi piloti una presenza sul fronte.

Whitmarsh, team principal ha così espresso il suo parere su Lewis:

Ha voglia di rimanere in questa squadra e credo che è ciò che farà

pilota mclaren
TENSIONI IN MCLAREN – Nascondere il difficile periodo è impossibile. La McLaren che negli ultimi anni ha mostrato la sua abilità nel saper correre velocemente ai ripari, grazie ai migliori ingegneri della Formula 1, si sta rivelando un vero disastro. Martin Whitmarsh nel dopo Silverstone ha detto:

Non sono disperato, ma sono preoccupato

Più che altro la mancanza di serenità è arrivata dopo che Jenson Button ha lanciato delle dichiarazioni poco confortevoli, dichiarazioni che possono essere intese come un avvertimento alla sua squadra:

Mi chiedo cosa succederebbe se si mette un altro driver in macchina(MP4-27). Scommetto che avrebbe un vero e proprio shock

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>