Hamilton Papà crede nella crescita del figlio

di Alba D'Alberto Commenta

Lewis Hamilton, ormai, non ha più bisogno di complimenti, è leader indiscusso della Formula 1, da anni e lo deve certamente al suo allenamento ma anche alla scuderia che gli ha sempre messo a disposizione una monoposto velocissima. Il papà di Hamilton, intervistato in occasione del SuperBowl, esprime un parere sul figlio. 

Un po’ come dire: tremate gente, sta tornando e sarà più forte. Questo è il senso dell’intervista fatta al padre di Hamilton che parla delle potenzialità del figlio e delle sue possibilità di crescita sportiva. Ancora? Non sono bastati i risultati grandiosi dello scorso anno?

Per gli avversari non è affatto una buona notizia, ma Lewis ha almeno 7 anni davanti a sé ad altissimo livello e può diventare ancora più forte.

Inizia così Anthony Hamilton che è convinto che suo figlio darà del filo da torcere a tutti gli avversari, a patto che quest’anno ne abbia qualcuno temibile. La Mercedes lascerà ancora qualche giorno libero al pilota prima di farlo tornare in pista per i test di Montmelò. E così Lewis se ne va in giro con la fidanzata e si ritrae pronto a seguire il Superbowl. Ma torniamo alle parole del padre che nell’intervista continua dicendo:

È ancora molto giovane – ha detto intervistato da Sky Sports News a un evento benefico in Inghilterra – può solo migliorare. Inoltre è estremamente competitivo. La sua è un’anima da gara, ama le corse e soprattutto la vittoria: finché avrà questo spirito resterà in Formula 1.

Sarebbe fantastico se il livello delle monoposto fosse identico – ha detto – Lewis non ama vincere grazie alla superiorità della sua monoposto rispetto alle altre, vorrebbe che il livello fosse pari perché questo aumenterebbe il suo merito. In ogni caso lui sta vincendo perché è nella squadra più forte e svolge il lavoro migliore.

Come dargli torto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>