Land Rover DC100 e Land Rover DC100 Sport al LA Auto Show

di Riccardo Guerra 2

La casa automobilistica britannica Land Rover, come promesso, porta al Salone di Los Angeles 2011 due nuove concept car: DC100 e DC100 Sport (versione roadster del primo prototipo). I due nomi non vi sono nuovi perché queste due vetture sono già state esposte al Salone di Francoforte 2011, in Europa, a settembre, alle porte dell’autunno. Eppure, i due modelli dell’azienda di Tata Motors che sono stati concepiti per la kermesse statunitense non sono perfettamente identici a quelli preparati per l’evento tedesco di qualche settimana fa: il brand inglese, infatti, ha operato alcune modifiche estetiche alle due concept car e ha reso queste nuove Land Rover DC100 e Land Rover DC100 Sport ancora interessanti, ancora allettanti, ancora importanti anche per noi europei. Cambiamenti a parte, il ruolo dei due prototipi non cambia: servono, entrambi, a tastare le opinioni del pubblico americano (nordamericano, per la precisione) nei confronti di questo design così evoluto e molto più moderno di quello di tutti gli altri modelli Land Rover (esclusione fatta a priori per la nuova Land Rover Range Rover Evoque, che ha inaugurato il nuovo registro estetico). Ma c’è di più.

Le nuove Land Rover DC100 e Land Rover DC100 Sport presentate a Los Angeles anticipano al mercato degli Stati Uniti e del Canada la possibilità che la nuova generazione di Land Rover Defender (che i due modelli preannunciano) arrivi nella parte settentrionale del Nuovo Continente: ancora c’è molto lavoro da fare per la realizzazione della vettura (Defender), ma già si può assaggiare il bacino d’utenza. La nuova Land Rover Defender sarà su strada a partire dall’anno 2015: questo il desiderio del brand del Regno Unito.

Le nuove concept car Land Rover DC100 e Land Rover DC100 Sport vengono caratterizzate da alcune modifiche marginali rispetto a quelle esaminate a Francoforte, come ad esempio i cerchi in lega. Ciascuna delle due vetture rimane comunque contraddistinta da uno stesso stile ruvido e granitico, personale e muscoloso, duro e davvero cesellato. Anche la meccanica non è cambiata: motore 2.0 litri diesel per DC100, motore 2.0 litri benzina per DC100 Sport. Entrambe sono dotate di trazione integrale permanente. Entrambe sono dotate di cambio automatico sequenziale ad otto marce. Entrambe sono dotate di una versione evoluta del sistema Terrain Response (vero e proprio cervello della vettura).

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>