Nascar 2012, Stewart espugna in rimonta Daytona

di Davide Piteo 1

Dopo qualche settimana di silenzio, in cui più volte ha sfiorato il podio, Tony Stewart campione uscente della Nascar, nel secondo Gran Premio stagionale corso a Daytona, ossia la Daytona 400 grazie ad una rimonta pazzesca, che ha permesso al pluricampione di far  suo il gradino più alto del podio.

nascar-2012-stewart-espugna-in-rimonta-daytona

Nel vederlo e raccontarlo il successo di Stewart nel secondo gran premio stagionale corso a Daytona in Florida, patria della Nascar e dell’automobilismo statunitense, ha tutti i connotati di una bella fiaba sportiva o di una pellicola cinematografica, in cui il grande campione rimasto all’ombra per lungo tempo vince la gara che doveva vincere. Cosa fatta da Stewart che pur non avendo vinto gran premio che ha aperto la stagione in Nascar proprio a Daytona, a distanza di alcuni mesi non ha fallito il secondo appuntamento stagionale sul circuito in cui ogni pilota statunitense sognerebbe di vincere.

Tony Stewart in fase di sorpasso INCREDIBILE VITTORIA Ad aprire il gran premio di Daytona, ci ha pensato la notizia della positività ad un controllo anti – droga di AJ Allmendiger, sospeso in attesa delle controanalisi  e sostituito per il gran premio di Daytona da Sam Hornish, giunto in Florida grazie al jet privato del team.

La prima metà della gara, è trascorsa senza troppi sussulti, tranne che per Stewart il quale relegato in 42esima posizione, fin dalle prime battute ha cercato di tentare quella che sembra una rimonta impossibile sulla carta.

Grandi protagonisti della serata di Daytona, sono stati i tanti incidenti avvenuti in pista, che hanno senza dubbio dato una grande mano al vincitore. Infatti dopo una rimonta costante e progressiva all’ultimo restart avvenuto a causa di uno dei tanti incendi avvenuti durante la gara, Stewart è riuscito nell’impresa di arrivare in prima fila, quando mancavano soli tre giri al termine.

Al via il pluricampione non si è fatto attendere sfruttando al meglio la spinta offertagli da Kasey Khane, quando mancava meno di un giro al termine della gara Stewart sfruttando la velocità della macchina e dell’effetto della spinta, ha saputo spostarsi all’esterno del tracciato. Andando cosi a sorpassare Kenseth, il quale nel tentativo di rispondere all’attacco di Stewart ha innescato un ultimo maxi tamponamento, che ha senza dubbio agevolato la vittoria dell’attuale campione Nascar.

ORDINE D’ARRIVO DEI PRIMI 10
1 Tony Stewart
2 Jeff Burton
3 Matt Kenseth
4 Joey Logano
5 Ryan Newman
6 Carl Edwards
7 Kasey Kahne
8 Brad Keselowski
9 Michael Waltrip
10 Bobby Labonte

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>