F1 test Barcellona, prima giornata firmata Grosjean

di Sebastiano Cucè Commenta

La Lotus torna protagonista dopo lo stop causato dal problema al telaio. E’ iniziata l’ultima sessione di test a Barcellona prima del grande avvio di stagione previsto a fine mese. Grosjean è il più veloce della giornata, seguito da Button e Perez. Rosberg quarto precede di un millesimo Webber con la Red Bull che ha nascosto per l’intera giornata l’alettone posteriore. Cambio di programma in casa Caterham. Kovalainen intossicato dal pranzo ha lasciato la macchina al russo Vitaly Petrov, mentre la Ferrari con Felipe Massa si è concentrata ancora una volta sui test aerodinamici da rettilineo.

PRIMO GIORNO BARCELLONA – Durante la mattina era stato Jenson Button a segnare il miglior tempo, poi l’inglese si è concentrato sui pit stop, mentre Perez con la Sauber ha sperimento la mescola media della Pirelli. Il messicano è stato l’unico in mattinata a causare l’ingresso della bandiera rossa, quando a pochi minuti dalla pausa pranzo è rimasto senza benzina.


Nel pomeriggio Grosjean a 30 minuti dal termine dei test ha fatto segnare il miglior tempo della giornata. Il francese girava con gomme soft, ma considerando che la squadra ha meno giorni di prove rispetto a gli altri, questo è un buono spunto. La Williams con Maldonato ha sperimentato una nuova ala anteriore, per cercare di ovviare all’’handicap riscontrato sulle curve lente.

FERRARI NON CONVINCE – Jean-Eric Vergne è stato impegnato in prove di pit-stop, mentre la Caterham ha raccolto 123 giri. La maggior parte realizzati da Kovalainen, sostituito per problemi allo stomaco da Petrov dopo la pausa pranzo. Paul di Resta chiude settimo davanti alla Ferrari di Felipe Massa. Il brasiliano ha svolto test aerodinamici sul rettilineo, mostrando ancora le preoccupazioni e la confusione che si respira all’interno del team italiano. Questi test sono stati effettuati e poi abbandonati da tutte le squadre all’inizio delle precedenti prove.

All’appuntamento non erano presenti ne Marussia ne HRT. Il team russo spera di presentarsi all’appuntamento in Australia con la macchina che non ha superato i crash test, mentre gli spagnoli stanno spingendo per mettere l’auto in pista domenica mattina.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>