Ecclestone spera in Webber contro il dominio Vettel

di Sebastiano Cucè 2


Il patron della Formula 1 non hai mai riservato interesse verso l’australiano. Ma se questo si dovesse rivelare come unica soluzione ad un ennesimo dominio Vettel-Red Bull, allora il multimiliardario non ci pensa due volte e spera che quest’anno Webber possa ritornare competitivo come due anni fà.

Le regole del campionato 2012 non sono stravolte, quindi Bernie Ecclestone scommette ancora una volta su Sebastian Vettel. A rimetterci sul talento incontrastato del tedesco sono gli interessi del britannico, perché un campionato copia del 2011, deciso alcune gare prima dalla conclusione, regala poche emozioni, diventa poco avvincente e di conseguente poco seguito e poco redditizio.

Seppur ancora le macchine devono mettere le ruote in pista, ne Alonso, ne Hamilton e ne Button convincono Ecclestone come possibili rivali dell’attuale campione in carica.

Non voglio che la Red Bull domina nello stesso modo, ma temo che questo accadrà. Ecco perché ho messo le mie speranze sulle spalle di Mark Webber” ha spiegato Ecclestone.


Webber ha 36 anni, per molti questo sarà il suo ultimo anno in Formula 1, così da lasciare il posto libero nel 2013 per uno dei due piloti che attualmente corre nella sorella minore Toro Rosso.

Mark Webber poteva vincere il campionato nel 2010, ma alla fine fu battuto dal suo compagno. Attraverso la vittoria di quel titolo Vettel acquistò sia più fiducia in se stesso, che quella nel team, il quale anche se non sempre l’ha ammesso, dal 2011 ha favorito costantemente il suo numero 1.

Per Mark l’impresa nel 2012 è ancora più difficile, perché adesso Sebastian ha raddoppiato il titolo, anche se per Ecclestone la speranza sta nel rivedere i due rivali tra loro.

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

  1. Per non favorire Vettel la Red Bull doveva dirgli di rallentare e aspettare il compagno o cosa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>