Zap Alias tre ruote elettrico dalle alte prestazioni

di Danilo D'Agata Commenta

110.jpg

Ci troviamo davanti ad una vettura a dir poco sbalorditiva, infatti, Zap Alias, il veicolo elettrico per eccellenza, è incredibile non solo perché ha propulsione elettrica e si serve di solo tre ruote, ma anche per il fatto che le sue prestazioni sono molto competitive con altre colleghe supercar a benzina.

La Zap Alias è una vettura biposto costruita dal marchio americano leader nella fabbricazione di veicoli a basso impatto ambientale, che dall’anno scorso ha iniziato a collaborare con la Lotus Engineering e la China Youngman Automotive Group.

Se il risultato della collaborazione fra queste tre realtà industriali è quella che si vede su questa vettura, la premesse per un futuro “elettrico” ci sono tutte, si pensi alle doti prestazionali della Alias, 250 km/h di velocità massima, accelerazione da record, da 0 a 100 orari in poco più di 5 secondi e mezzo, una potenza del propulsore di ben 320 cavalli, trasferita alle ruote anteriori, autonomia di marcia di oltre 160 chilometri. Alias cambia radicalmente il concetto di auto elettrica, che fino ad oggi era vista solo come una tranquilla vettura per passeggiate a basse velocità, insomma, ciò che ha dichiarato l’amministratore delegato dell’azienda produttrice, Steve Scheneider, è quanto mai vero, ovvero, che guardando Alias chiunque vorrebbe sedersi al posto di guida.


28.jpg

La soluzione inedita delle due ruote anteriori e dell’unica nel posteriore serve a stabilizzare maggiormente il veicolo soprattutto alle alte velocità e, parlando di velocità ed altissime prestazioni, Alias può sicuramente confrontarsi con qualsiasi supercar, con un vantaggio non da poco, ovvero il costo non particolarmente elevato, infatti dovrebbe attestarsi intorno ai 20.500 euro, in pratica, come una berlina di media categoria. Altro punto a favore dell’innovativa Alias è il fatto che non rimarrà soltanto un prototipo, anzi, questa vettura dovrebbe arrivare sul mercato a metà del prossimo anno e, per chi non vuole lasciarsela sfuggire, è possibile addirittura prenotarla sul sito della Zap, lasciando una caparra di circa 3.500 euro.

Zap Alias avrà una rivale tutta italiana, infatti, ad opera di un ingegnere e designer nostro connazionale, Gianpaolo Alvino, è pronta già da tempo la risposta alla Alias, chiamata Spark-Ev, costruita dalla Comet, anch’essa con tre ruote, forme che la riconducono alla Alias, motore anch’esso elettrico, che però agisce posteriormente ma con prestazioni molto più normali; si parla infatti di una velocità massima di 140 km/h ed un’autonomia di marcia di 80 chilometri che però possono anche divenire 320 se ci si avvale dell’ausilio delle batterie portatili. E’ un pò più cara di Alias, 22.500 euro, ma l’abitacolo è sicuramente più esclusivo e raffinato, inoltre è dotata di navigatore satellitare, connessione internet con computer XP compatibile e display, wifi e bluetooth con touch-screen da 10 pollici e sistema audio-video completo, che supporta tutti i formati.

Diamoci da fare allora, siamo sulla buona strada per far nascere finalmente qualcosa di concreto nella categoria delle auto elettriche per poter trarne vantaggio tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>