Aston Martin DB9, tre nuove versioni speciali per la supercar di Gaydon

di Riccardo Guerra Commenta

Giusto poco prima della conclusione dell’anno corrente, la casa automobilistica inglese di Gaydon ha presentato le ultime tre versioni speciali della gamma DB9, riservate tanto alla carrozzeria Coupé quanto alla carrozzeria Volante (nome, questo, che nel linguaggio Aston Martin indica le declinazioni cabriolet). Si chiamano Aston Martin DB9 Silver Quantum, Aston Martin DB9 Carbon Black e Aston Martin DB9 Morning Frost ed ognuna di queste viene caratterizzata da una particolare decorazione che la rende speciale ed unica. Il costruttore britannico non ha voluto comunicare il prezzo di listino dei nuovi allestimenti: ipoteticamente, il costo per unità sarà superiore ai 167.870 euro della classica DB9 Coupé e ai 181.370 euro della tradizionale DB9 Volante.

Sotto il cofano anteriore delle nuove versioni speciali, la casa automobilistica ha lasciato intatto il propulsore, quindi comune con tutte le altre Aston Martin DB9: si tratta di un propulsore 5,9 litri V12 benzina, aspirato, in grado di produrre, per il pilota, 476 cavalli a 6.000 giri/minuto e 600 Nm di coppia massima a 5.000 giri/minuto. Le varianti Morning Frost, Carbon Black e Silver Quantum vengono equipaggiate, poi, con trazione posteriore e con trasmissione automatica sequenziale Touchtronic II a sei marce. In che cosa, dunque, si differenziano i tre nuovi allestimenti speciali per Aston Martin DB9?

La nuova Aston Martin DB9 Morning Frost viene verniciata nella tonalità Pearlescent White e viene decorata, all’interno, dal rivestimento in pelle Metallic Bronze: completano la dotazione esclusiva i cechi in lega diamantati da 19 pollici di dimensioni a dieci razze, le pinze dell’impianto freni in argento, l’inserto decorativo Piano Black per consolle centrale e pannelli porta e le griglie d’aria esterne di color argento. La nuova Aston Martin DB9 Silver Quantum e la nuova Aston Martin DB9 Carbon Black vengono caratterizzate dalla colorazione omonima (la prima argento, la seconda nera), dalla selleria in pelle Obsidian Black e dall’inserto decorativo Piano Black per consolle centrale e pannelli porta. Ci sono poi i cerchi in lega bicromatici (nero lucido, in profondità, argento diamantato in superficie) da 19 pollici con disegno a dieci razze, un nuovo impianto di scarico con terminali grafite, griglie d’aria nere, cuciture argento e tetto rivestito in pellame. Per ciascuna delle tre edizioni speciali di Aston Martin DB9, la casa automobilistica di Gaydon ha previsto, infine, l’introduzione di battitacco specifici. Sono già in vendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>