Toyota Avalon, un’altra ibrida per la casa giapponese

di Marco Mancini Commenta

La Toyota ci ha preso talmente gusto che ormai sembra che tutte le auto che produce debbano essere ibride. Dopo il successo delle varie Prius e compagne, il 2013 sarà l’anno della Avalon.

toyota avalon ibrida casa giapponese

Si tratta di un’auto familiare semi-compatta con un motore quattro cilindri da 2,5 litri nel ciclo Atkinson e, naturalmente, la tecnologia Toyota Hybrid Synergy Drive che si trova in tutti i suoi modelli ibridi.

Come si intuisce già dal nome, questo modello che uscirà il prossimo anno prende “spunto” da uno precedente, l’Avalon V6, ma con modifiche sia per quanto riguarda il motore che per il design. Peso e aerodinamica infatti sono alleggeriti per fare in modo di risparmiare carburante. Questa in particolare dispone di 200 cavalli e tre modalità di funzionamento: EV (solo elettrica), Sport e Eco.

avalon ibridaCONSUMI RIDOTTI – La modalità solo elettrica però può essere impiegata solo in determinate condizioni in quanto non permette di superare i 40 km/h e per questo è indicata soltanto per i tratti cittadini ed i luoghi in cui bisogna procedere necessariamente a passo lento. Il punto di forza comunque, essendo un’ibrida, sono i consumi. Il consumo medio è di 17 chilometri con un litro o 5,88 litri di benzina per percorrere 100 km, raggiungibile in città o in ciclo combinato. In autostrada l’efficienza scende di poco a 16,58 km/l (6 l/100 km) in modalità Sport.

La caratteristica principale della modalità Eco-drive è invece quella di impegnare il motore a benzina, ma ridurre la risposta della valvola a farfalla e di uscita HVAC per contribuire a migliorare l’efficienza complessiva. La batteria è una 244,8 volt nichel-metallo idruro, quindi non agli ioni di litio, tecnologia “riscoperta” solo di recente dalla casa giapponese che per questo modello utilizza ancora la vecchia tipologia di batteria. Una curiosità: nonostante si tratti di un’auto giapponese, è stata pensata e realizzata per il mercato americano. Per questo non si sa ancora con certezza se arriverà da noi, e soprattutto quando lo farà.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>