Traffico e consumi sono i veri nemici degli automobilisti secondo uno studio commissionato da Ford

di Giuseppe Benevento Commenta

Traffico - UltimoGiro.comGli automobilisti? Ancora affezionati all’uso della propria automobile nonostante lo stress causato dagli ingorghi stradali e gli alti costi dei carburanti che però si dimostrano essere i veri nemici della mobilità. Questi sono alcuni dei dati emersi da un’indagine commissionata da Ford a The Futures Company, azienda leader nel settore ricerche, per conoscere le abitudini ed i pareri degli automobilisti europei riguardo alla mobilità odierna.

Sebbene la maggiorparte degli intervistati ritenga che sia impossibile vivere senza automobile, emerge il dato secondo il quale il traffico sia un vero deterrente in grado di allontanare gli automobilisti dal loro veicolo. Troppo stress si accumula guidando in città. Gli esperti calcolano che attualmente circolino sul pianeta circa un miliardo di autoveicoli ed il numero potrebbe aumentare fino a toccare una quota di due-quattro miliardi nel 2050 con conseguente aumento dello stress degli automobilisti che saranno letteralmente intrappolati nel traffico.

Il prezzo dei carburanti è l’altro deterrente per gli automobilisti. Il 74% dichiara infatti di preferire saltuariamente i mezzi di trasporto pubblici per ridurre stress e consumi, mentre il 37%, se possibile, condivide la propria auto.

Per ridurre lo stress, gli ingorghi, i consumi (e l’inquinamento causato dalle autovetture), Ford ha intrapreso un percorso di cui ha raggiunto già ora le prime tappe. Per la riduzione dei consumi (e delle emissioni) sono infatti stati introdotti sulle vetture dell’ovale blu i motori EcoBoost di nuova generazione da un litro che prossimamente debutteranno anche sulla nuova Ford Fiesta.

Sul lungo termine, invece, la casa automobilistica di Dearborn ha iniziato degli studi sulla comunicazione auto-auto ed auto-infrastrutture che tramite tecnologie intelligenti di assistenza alla guida potrebbero migliorare il flusso del traffico riducendo lo stress causato da questo ed rispettivi i consumi ed emissioni.

Insomma, non si può dire che in Ford stiano con le mani in mano. Nell’attesa di quel futuro al quale l’ovale blu sta lavorando, vi lasciamo al sunto dei risultati dello studio commissionato da Ford.

Ricerca Ford su traffico, consumi, inquinamento e automobilisti - UltimoGiro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>