Nuova Ford Fiesta, il test drive di UltimoGiro

di Giuseppe Benevento 1

Eccoci con una nuova prova. Torniamo a parlare dell’Ovale Blu e della della nuova versione della sua evergreen, la piccola Ford Fiesta che avevamo già avuto modo di vedere durante l’anteprima europea a Roma. Occasione in cui ci eravamo avvicinati al nuovo modello andando in giro per le strade della capitale.

Nuova Ford Fiesta, test drive UltimoGiro.com (esterni 01)
Una vettura dal grande successo che nel tempo si è sempre rinnovata ed è sempre stata apprezzata dal grande pubblico per comodità, abitabilità e qualità rapportate a un prezzo in grado di accontentare gli automobilisti che cercano un’auto per la città e, perché no, per i figli neopatentati e le gite fuoriporta.

Grazie a Ford Italia e alla sempre disponibile concessioria Varco di Milano, punto di riferimento per il marchio statunitense nel capoluogo meneghino, abbiamo effettuato un lungo test drive che ci ha portato a percorrere circa 3000 Km su e giù per l’Italia con la nuova Ford Fiesta motorizzata con il nuovo motore EcoBoost 1.0, già motore dell’anno 2012.

Nuova Ford Fiesta, test drive UltimoGiro.com (esterni 09)Questa volta, però, non ci soffermeremo più di tanto sui consumi. Abbiamo già parlato in passato di questo nuovo e silenzioso motore 3 cilindri. Diciamo subito, quindi, che i consumi sono in linea con quelli riscontrati nei test precedenti con la nuova Ford Focus e la nuova Ford B-MAX. Aggiungiamo solo un dato. A pressione “costante” (le virgolette sono d’obbligo) dell’acceleratore e a velocità da codice siamo riusciti a percorrere poco meno di 800 Km con un pieno di benzina in autostrada adriatica. Questo significa che, individuata la pressione per raggiungere i 130 Km/h sul tachimetro in pianura, abbiamo mantenuto quella pressione anche in salita con conseguente riduzione della velocità. In caso di discesa (e quindi di aumento della velocità) o di traffico, abbiamo invece diminuito la pressione del pedale e quindi il consumo di benzina. In queste condizioni, con due persone a bordo (guidatore e passeggero) e bagagliaio pieno e sedile posteriore occupato da altri bagagli, abbiamo ottenuto il chilometraggio indicato. Non male (pure meglio della Focus e della B-MAX) per una piccolina di 37 anni che non mostra affatto i segni del tempo e che, anzi, come il buon vino, migliora col passare degli anni.

Una piccola per tutti e per tutte le occasioni

Nuova Ford Fiesta, test drive UltimoGiro.com (esterni 03)
La nuova Ford Fiesta è la vera piccola della casa di Dearborn e, proprio per le sue dimensioni, si è conquistata il palcoscenico dell’automobilismo europeo. È una delle automobili più interessanti per la città soprattutto per la maneggevolezza e l’agilità. Si tratta di una automobile che, viste le caratteristiche e le dimensioni ben si aggira nei centri cittadini, ma che all’occorrenza può essere usata senza problemi e con una discreta comodità anche per le gite fuori città o all’occorrenza anche per viaggi più lunghi (seppur non proprio perfetta per questi ultimi). In quest’ultimo caso, però, è da considerare lo spazio disponibile nel bagagliaio che non è dei più ampi, ma, certo, adeguato al tipo di vettura. Spazio che, comunque, può essere aumentato grazie ai sedili posteriori reclinabili 1/3, 2/3 sacrificando, però, non poco la comodità degli ospiti in “seconda linea”.

Ma la nuova Fiesta è senza dubbio l’auto per tutti, in particolare per i neo patentati. È proprio sulla evergreen Ford che debutta il Ford MyKey, un sistema che permette di programmare grazie alla chiave le prestazioni che l’auto avrà con il conducente di turno. Ad esempio il volume dello stereo, la velocità massima o l’avviso anticipato di necessità di rifornimento. Utile per evitare che giovani e spavaldi guidatori credano di trovarsi in pista con una vettura che non è propriamente per i tracciati da corsa (a meno che non si scelga per la nuova Fiesta ST). Quindi una vettura davvero per tutte le strade (urbane e extraurbane) e per tutte le età. Apprezzata sicuramente dai più giovani viste le linee moderne. Una piccola auto che non resta anonima nel traffico cittadino, specie in alcuni colori come il nuovo candy blue (quella della vettura nelle foto).

1 2 3Successivo

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>