Nuova Ford B-MAX, il test drive di UltimoGiro

di Giuseppe Benevento Commenta

L’abbiamo seguita fin da quando era una concept car apprezzandone pian piano le tante novità introdotte. Un’automobile tutta nuova in cui sono state introdotte nuove tecnologie e disegnata non per i suoi suoi ospiti, ma intorno ad essi. Comoda, scattante, versatile, capiente e adatta sia alla città che ai percorsi extra cittadini.

Nuova Ford B-MAX, vista angolare durante la prova su strade di montagna (01) - UltimoGiro.com
Ovviamente, parliamo dell’automobile con l’abitacolo più accessibile attualmente sul mercato, la nuova Ford B-MAX che, seppur tutta nuova, si presenta come ben progettata e estremamente sicura viste le 5 stelle Euro NCAP già conquistate contro ogni aspettativa dei maligni vista l’assenza del montante centrale.

Abbiamo potuto effettuare con la nuova Ford B-Max un test drive di lunga durata grazie a Ford Italia e alla concessioria Varco di Milano, punto di riferimento per il marchio statunitense nel capoluogo meneghino. Abbiamo provato la nuova automobile con il nuovo motore EcoBoost 1.0 da 100 cavalli, già vincitore del premio motore dell’anno 2012 per confrontare le prestazioni con una vettura più piccola della Focus 5 porte e Wagon già testate con lo stesso motore in versione 125 cavalli.

Linee e design della nuova Ford B-MAX

La nuova Ford B-MAX è una vettura del tutto nuova che eredita parte delle sue linee dal Kinetic Design con cui l’Ovale Blu ha caratterizzato negli ultimi anni tutti i suoi modelli. Dolcemente aggressiva, la B-MAX mostra un look femminile o più sportivo a seconda del colore scelto e dal punto di osservazione dell’automobile. Ma la vera novità di questa Ford è sicuramente l’innovativo e rivoluzionario sistema di accesso all’abitacolo che fa della B-MAX una vettura senza montante centrale fisso.

Nuova Ford B-MAX, vista laterale e accessibilita all'abitacolo - UltimoGiro.com
Durante l’uso quotidiano la B-MAX è risultata assolutamente vincente in fatto di accessibilità all’interno dell’abitacolo. Interessante soprattutto un dettaglio. Una volta aperto lo sportellino per il rifornimento di carburante, se un ospite del sedile posteriore prova ad aprire lo sportello sinistro (il lato da cui avviene il rifornimento), lo stesso sportello si blocca evitando problemi di vario genere durante le operazioni di rifornimento.

Grazie all’innovativo metodo di apertura degli sportelli posteriori, è estremamente semplice per persone anziane o mamme con bambini piccoli accedere alla comoda e spaziosa parte posteriore dell’abitacolo. Comoda per due persone e non certo stretta per tre. Ma è tutta l’auto ad essere comoda. Gli spazi sono ben distribuiti per i passeggeri e, anche se alla guida e al fianco ci sono due persone di altezza superiore alla media, la comodità degli ospiti del sedile posteriore non è propriamente sacrificata.

La versione da noi provata, con selleria in pelle, metteva in risalto la buona qualità dei materiali usati. Interessante, poi, vedere all’interno di questa vettura soluzioni viste nella EVOS come le cinture di sicurezza integrate nei sedili anteriori. Necessarie viste l’assenza del montante centrale. Non nascondiamo che, dopo anni di ricerca “automatica” delle cinture su quest’ultimo si fa un po’ fatica a memorizzare la nuova posizione di queste. Comunque, l’integrazione delle cinture nei sedili anteriori non è affatto fastidiosa rispetto alla posizione tradizionale.

Nuova Ford B-MAX, particolare del sedile riscaldato - UltimoGiro.comRestando in tema selleria, il modello di B-MAX da noi provato aveva la caratteristica dei sedili riscaldati. Comodi nelle fredde giornate invernali o in montagna anche se abbiamo notato una distribuzione non omogenea del riscaldamento. La parte riscaldata è limitata alla zona racchiusa dal colore rosso mostrato nell’immagine. Quindi, la parte che avvolge gluteo e fianco, specie usando i sedili in pelle, resta fredda creando una non piacevole differenza termica (proprio a voler essere pignoli).

1 2 3 4 5 6 7Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>